Questa ricerca analizza l’evoluzione e i mutamenti del Sistema Monetario Internazionale (s.m.i.) nel passaggio dall’egemonia del dollar standard all’adozione possibile di un vero approccio multivalutario. I saggi presentati ripercorrono le tappe fondamentali della evoluzione del s.m.i., soffermandosi su alcuni problemi ad essa connessi. Il volume raccoglie i risultati di una ricerca finanziata dall'Istituto S. Pio V sul Sistema Monetario Internazionale, svolta da Cosimo Magazzino, Olga Marzovilla, Marco Mele e Gian Cesare Romagnoli, e terminata nel febbraio 2016. Nel secondo dopoguerra l'egemonia economica e monetaria degli Stati Uniti, conclamata con gli accordi di Bretton Woods, è stata messa in discussione prima dalla Comunità Europea, poi dal Giappone e infine dalla Cina. Alla crisi del s.m.i. di Bretton Woods è succeduto il dollar standard, un "non sistema" che ha visto un intervento crescente da parte dei paesi emergenti. Questa ricerca analizza l'evoluzione e i mutamenti del s.m.i. nel passaggio dall'egemonia del dollar standard all'adozione possibile di un vero approccio multivalutario. Essa è articolata in cinque parti e i saggi che la compongono ripercorrono le tappe fondamentali della evoluzione del s.m.i. soffermandosi su alcuni problemi ad essa connessi. La prima analizza l'evoluzione del s.m.i. e le opportunità del passaggio da un sistema prettamente egemone a uno basato su più divise. La seconda esamina il sistema economico e monetario internazionale, con particolare riguardo alle monete egemoni e alla Cina, che ha ottenuto l'inclusione del renminbi nel basket dei Diritti Speciali di prelievo. La terza analizza l'evoluzione del cambio dollaro-euro. La quarta sottolinea il ruolo che l'oro continua ad avere, nonostante la volatilità del suo prezzo per la stabilità e la credibilità del s.m.i. La parte finale analizza i ratings sovrani in relazione alla crisi economico-finanziaria e a quella di secondo livello ancora in atto in Europa.

Cosimo, M. (2016). I rating sui debiti sovrani e le crisi finanziarie internazionali. In Il sistema monetario internazionale: dall’approccio egemone a uno multivalutario (pp. 291-322). Milano : FrancoAngeli.

I rating sui debiti sovrani e le crisi finanziarie internazionali

MAGAZZINO, COSIMO
2016

Abstract

Questa ricerca analizza l’evoluzione e i mutamenti del Sistema Monetario Internazionale (s.m.i.) nel passaggio dall’egemonia del dollar standard all’adozione possibile di un vero approccio multivalutario. I saggi presentati ripercorrono le tappe fondamentali della evoluzione del s.m.i., soffermandosi su alcuni problemi ad essa connessi. Il volume raccoglie i risultati di una ricerca finanziata dall'Istituto S. Pio V sul Sistema Monetario Internazionale, svolta da Cosimo Magazzino, Olga Marzovilla, Marco Mele e Gian Cesare Romagnoli, e terminata nel febbraio 2016. Nel secondo dopoguerra l'egemonia economica e monetaria degli Stati Uniti, conclamata con gli accordi di Bretton Woods, è stata messa in discussione prima dalla Comunità Europea, poi dal Giappone e infine dalla Cina. Alla crisi del s.m.i. di Bretton Woods è succeduto il dollar standard, un "non sistema" che ha visto un intervento crescente da parte dei paesi emergenti. Questa ricerca analizza l'evoluzione e i mutamenti del s.m.i. nel passaggio dall'egemonia del dollar standard all'adozione possibile di un vero approccio multivalutario. Essa è articolata in cinque parti e i saggi che la compongono ripercorrono le tappe fondamentali della evoluzione del s.m.i. soffermandosi su alcuni problemi ad essa connessi. La prima analizza l'evoluzione del s.m.i. e le opportunità del passaggio da un sistema prettamente egemone a uno basato su più divise. La seconda esamina il sistema economico e monetario internazionale, con particolare riguardo alle monete egemoni e alla Cina, che ha ottenuto l'inclusione del renminbi nel basket dei Diritti Speciali di prelievo. La terza analizza l'evoluzione del cambio dollaro-euro. La quarta sottolinea il ruolo che l'oro continua ad avere, nonostante la volatilità del suo prezzo per la stabilità e la credibilità del s.m.i. La parte finale analizza i ratings sovrani in relazione alla crisi economico-finanziaria e a quella di secondo livello ancora in atto in Europa.
978-88-917-4411-1
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/311713
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact