Dignità e autodeterminazione nelle scelte di fine vita: il BGH espande la frontiera dei diritti fondamentali