Concepire la trasformazione. Tra pensiero affermativo e vita concettuale