While Beauvoir admitted that feminists refused to be women-alibi as she had been, Irigaray recognized that she was one of the many who had read The Second sex being reanimated by it. Nevertheless the two authors have been considered the reference of two opposite feminist theoretical and political paradigms, again and again – emancipation vs liberation, constructivism vs essentialism, materialism vs symbolical. Through the rereading of their main issues, a new feminist paradigm can be developed for the contemporary challenges.

Sebbene nelle opere delle due autrici si trovi traccia di un dialogo a distanza – il riconoscimento di Beauvoir alle femministe che hanno rifiutato di diventare donne di eccezione e dunque donne-alibi di un immutato ordine patriarcale e, di contro, l’incipit di Io, tu, noi, in cui Irigaray riconosce al Secondo sesso la capacità di aver innescato il desiderio di liberazione di tutte e ciascuna, di generazione in generazione – le due autrici sono state individuate come le referenti di paradigmi femministi contrapposti: emancipazione e liberazione; costruttivismo ed essenzialismo; materialismo e ordine simbolico. Attraverso una rilettura di alcuni passi delle rispettive opere è oggi possibile aprire a un nuovo paradigma femminista che sia all’altezza delle sfide del contemporaneo.

Giardini, F. (2016). Simone De Beauvoir, Luce Irigaray. Una rilettura. SCIENZA & POLITICA, 28(54), 56-69 [10.6092/issn.1825-9618/6204].

Simone De Beauvoir, Luce Irigaray. Una rilettura

GIARDINI, FEDERICA
2016-01-01

Abstract

Sebbene nelle opere delle due autrici si trovi traccia di un dialogo a distanza – il riconoscimento di Beauvoir alle femministe che hanno rifiutato di diventare donne di eccezione e dunque donne-alibi di un immutato ordine patriarcale e, di contro, l’incipit di Io, tu, noi, in cui Irigaray riconosce al Secondo sesso la capacità di aver innescato il desiderio di liberazione di tutte e ciascuna, di generazione in generazione – le due autrici sono state individuate come le referenti di paradigmi femministi contrapposti: emancipazione e liberazione; costruttivismo ed essenzialismo; materialismo e ordine simbolico. Attraverso una rilettura di alcuni passi delle rispettive opere è oggi possibile aprire a un nuovo paradigma femminista che sia all’altezza delle sfide del contemporaneo.
While Beauvoir admitted that feminists refused to be women-alibi as she had been, Irigaray recognized that she was one of the many who had read The Second sex being reanimated by it. Nevertheless the two authors have been considered the reference of two opposite feminist theoretical and political paradigms, again and again – emancipation vs liberation, constructivism vs essentialism, materialism vs symbolical. Through the rereading of their main issues, a new feminist paradigm can be developed for the contemporary challenges.
Giardini, F. (2016). Simone De Beauvoir, Luce Irigaray. Una rilettura. SCIENZA & POLITICA, 28(54), 56-69 [10.6092/issn.1825-9618/6204].
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/317558
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 0
social impact