Gli auttori affrontano da una prospettiva pedagogica l'opera di Brian Selznick "La straordinaria invenzione di Hugo Cabret", trasposta in film da Martin Scorsese (vincitore di 5 Oscar), rileggendola sia dal punti di vista della letteratura per ragazzi (Gianna Marrone) sia da quello cinematrografico (Fabio Bocci). L'attenzione è posta sui processi cretivi, sia nella fase di produzione sia in quelal di fruizione.

Marrone, G., & Fabio, B. (2016). Da Hugo Cabret a Scorsese. PEPEVERDE(70), 41-45.

Da Hugo Cabret a Scorsese

MARRONE, Gianna;BOCCI, FABIO
2016

Abstract

Gli auttori affrontano da una prospettiva pedagogica l'opera di Brian Selznick "La straordinaria invenzione di Hugo Cabret", trasposta in film da Martin Scorsese (vincitore di 5 Oscar), rileggendola sia dal punti di vista della letteratura per ragazzi (Gianna Marrone) sia da quello cinematrografico (Fabio Bocci). L'attenzione è posta sui processi cretivi, sia nella fase di produzione sia in quelal di fruizione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/317621
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact