Pastori e contabili. Ripensando ad un coperchio di sarcofago del Cimitero di Novaziano