La lettura del paesaggio laziale attraverso il resoconto di un viaggiatore inglese: Edward Lear (XIX sec.)