La nuova edizione di Paola Italia e Giorgio Pinotti (Adelphi 2016) del controverso saggio antifascista Eros e Priapo di Carlo Emilio Gadda, scritto nel 1944-45 ma pubblicato per la prima volta (e in forma parziale) da Garzanti solo nel 1967, consente una lettura diversa di questo pezzo di prosa parossistica. La maschera eteronima dell'editore «Alì Oco de Madrigal» non è solo un cliché letterario, ma il sintomo di un profonda imbarazzo in un autore che fu, in gioventù, un fervido fascista: l'incredibile veemenza verbale del suo j'accuse a Mussolini (e, inoltre, al popolo italiano, soprattutto alle donne italiane) è un'auto-accusa segreta e obliqua. E, in termini letterari, un notevole esempio dell'impulso manieristico di Gadda alla maschera e alla dissimulazione (non solo per ragioni letterarie o politiche, ma – forse originariamente – a causa della sua celata omosessualità). The new edition by Paola Italia and Giorgio Pinotti (Adelphi 2016) of Carlo Emilio Gadda’s controversial anti-fascistic essay Eros e Priapo, written in 1944-45 but first published by Garzanti only (and partially) in 1967, allows a different reading of this paroxysmal piece of prose. The eteronimous mask of the editor «Alì Oco de Madrigal» is not only a literary cliché, but the symptom of a deep embarassment in an author who was a fervid fascist, in his youth: the incredible verbal vehemence of his j’accuse to Mussolini (and, moreover, to italian people, especially to italian women) is a secret and oblique self-accusation. And, in literary terms, a remarkable example of Gadda’s manneristic impulse to the mask and the dissemblance (not only for literary or political reasons, but – perhaps originally – due to his hidden omosexuality).

Cortellessa, A. (2017). La mano pesante del Gaddus. Mascherate priapèe di Gadda, in «il verri», LXI, 64, maggio 2017, pp. 60-71. IL VERRI, LXI(64), 60-71.

La mano pesante del Gaddus. Mascherate priapèe di Gadda, in «il verri», LXI, 64, maggio 2017, pp. 60-71

CORTELLESSA, ANDREA
2017-01-01

Abstract

La nuova edizione di Paola Italia e Giorgio Pinotti (Adelphi 2016) del controverso saggio antifascista Eros e Priapo di Carlo Emilio Gadda, scritto nel 1944-45 ma pubblicato per la prima volta (e in forma parziale) da Garzanti solo nel 1967, consente una lettura diversa di questo pezzo di prosa parossistica. La maschera eteronima dell'editore «Alì Oco de Madrigal» non è solo un cliché letterario, ma il sintomo di un profonda imbarazzo in un autore che fu, in gioventù, un fervido fascista: l'incredibile veemenza verbale del suo j'accuse a Mussolini (e, inoltre, al popolo italiano, soprattutto alle donne italiane) è un'auto-accusa segreta e obliqua. E, in termini letterari, un notevole esempio dell'impulso manieristico di Gadda alla maschera e alla dissimulazione (non solo per ragioni letterarie o politiche, ma – forse originariamente – a causa della sua celata omosessualità). The new edition by Paola Italia and Giorgio Pinotti (Adelphi 2016) of Carlo Emilio Gadda’s controversial anti-fascistic essay Eros e Priapo, written in 1944-45 but first published by Garzanti only (and partially) in 1967, allows a different reading of this paroxysmal piece of prose. The eteronimous mask of the editor «Alì Oco de Madrigal» is not only a literary cliché, but the symptom of a deep embarassment in an author who was a fervid fascist, in his youth: the incredible verbal vehemence of his j’accuse to Mussolini (and, moreover, to italian people, especially to italian women) is a secret and oblique self-accusation. And, in literary terms, a remarkable example of Gadda’s manneristic impulse to the mask and the dissemblance (not only for literary or political reasons, but – perhaps originally – due to his hidden omosexuality).
Cortellessa, A. (2017). La mano pesante del Gaddus. Mascherate priapèe di Gadda, in «il verri», LXI, 64, maggio 2017, pp. 60-71. IL VERRI, LXI(64), 60-71.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/321727
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact