Negli ultimi decenni l’evoluzione costante delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT - Information and Communication Technology) applicate all’insegnamento ha permesso un rapido sviluppo e una diversificazione molto ampia dell’offerta tecnologica specialmente nel campo dell’istruzione a distanza. All’interno di questa neonata branca di ricerca denominata Tecnolo- gie per il potenziamento dell’apprendimento (Technology Enhanced Learning) ricadono molti strumenti e metodiche per l’apprendimento tramite le nuove tecnologie, tra i quali la creazione di ambienti vir- tuali per l’insegnamento a distanza.In questo scenario ha trovato la sua naturale collocazione il progetto FIRB am-Learning (adaptive message learning) Individualizzazione del messaggio di apprendimento in ambiente adattivo sviluppato dal Laboratorio di Pedagogia sperimentale dell’Università Roma Tre sotto la guida del Prof. Benedetto Vertecchi (Agrusti, 2015; Poce, 2015). L’obiettivo principale del progetto è stato quello di realizzare una piat- taforma per l’apprendimento a distanza che unisse due diverse linee di sviluppo: una legata alle nuove potenzialità della tecnologia e l’altra che garantisse la struttura dell’organizzazione didattica declinata se- condo l’ipotesi su menzionata dell’adattamento del messaggio alla competenza linguistica dello studente. Nell’ambito del progetto è stato quindi perfezionato un ambiente di apprendimento altamente innovativo, multimediale e adattivo, in grado di incorporare diversi software per l’individualizzazione del messaggio d’istruzione sulla base delle parole conosciute dallo studente.

Agrusti, F. (2015). La piattaforma Orbis Dictus. Un ambiente per lo sviluppo dell’individualizzazione didattica in rete. In A. Poce (a cura di), Tecnologia critica, creatività e didattica della scienza (pp. 44-62). MILANO : FrancoAngeli.

La piattaforma Orbis Dictus. Un ambiente per lo sviluppo dell’individualizzazione didattica in rete

AGRUSTI, FRANCESCO
2015

Abstract

Negli ultimi decenni l’evoluzione costante delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT - Information and Communication Technology) applicate all’insegnamento ha permesso un rapido sviluppo e una diversificazione molto ampia dell’offerta tecnologica specialmente nel campo dell’istruzione a distanza. All’interno di questa neonata branca di ricerca denominata Tecnolo- gie per il potenziamento dell’apprendimento (Technology Enhanced Learning) ricadono molti strumenti e metodiche per l’apprendimento tramite le nuove tecnologie, tra i quali la creazione di ambienti vir- tuali per l’insegnamento a distanza.In questo scenario ha trovato la sua naturale collocazione il progetto FIRB am-Learning (adaptive message learning) Individualizzazione del messaggio di apprendimento in ambiente adattivo sviluppato dal Laboratorio di Pedagogia sperimentale dell’Università Roma Tre sotto la guida del Prof. Benedetto Vertecchi (Agrusti, 2015; Poce, 2015). L’obiettivo principale del progetto è stato quello di realizzare una piat- taforma per l’apprendimento a distanza che unisse due diverse linee di sviluppo: una legata alle nuove potenzialità della tecnologia e l’altra che garantisse la struttura dell’organizzazione didattica declinata se- condo l’ipotesi su menzionata dell’adattamento del messaggio alla competenza linguistica dello studente. Nell’ambito del progetto è stato quindi perfezionato un ambiente di apprendimento altamente innovativo, multimediale e adattivo, in grado di incorporare diversi software per l’individualizzazione del messaggio d’istruzione sulla base delle parole conosciute dallo studente.
9788891725332
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/321800
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact