Questo studio si propone di presentare la vicenda di C. Antonio Ibrida quale prova di una possibile, originaria sanzionabilità, sotto la previsione edittale luculliana, non solo delle violenze imputabili alle familiae servili, ma anche a soggetti liberi, che, attruppati, abbiano posto in essere la fattispecie perseguita dal pretore peregrino.

Galeotti, S. (2017). L’editto di Lucullo e il processo a C. Antonius Hybrida. Osservazioni sull’edictum de vi hominibus armatis coactisve. RIVISTA DI DIRITTO ROMANO, 16-17/1-2 (n.s.), 1-20.

L’editto di Lucullo e il processo a C. Antonius Hybrida. Osservazioni sull’edictum de vi hominibus armatis coactisve

GALEOTTI, SARA
2017-01-01

Abstract

Questo studio si propone di presentare la vicenda di C. Antonio Ibrida quale prova di una possibile, originaria sanzionabilità, sotto la previsione edittale luculliana, non solo delle violenze imputabili alle familiae servili, ma anche a soggetti liberi, che, attruppati, abbiano posto in essere la fattispecie perseguita dal pretore peregrino.
Galeotti, S. (2017). L’editto di Lucullo e il processo a C. Antonius Hybrida. Osservazioni sull’edictum de vi hominibus armatis coactisve. RIVISTA DI DIRITTO ROMANO, 16-17/1-2 (n.s.), 1-20.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Galeotti.Editto.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Dimensione 228.23 kB
Formato Adobe PDF
228.23 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/322037
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact