I fan di Einaudi ci pensino due volte prima di espellere la Thatcher dal Pantheon liberale