This essay is part of a research project that the author carries ahead by now some years on the Museum of Instruction and Education. The aim of this paper is to offer an original contribution to the history of the comparative studies in education of the second Eight hundred in Italy. Therefore the attention will be focused on the comparative dimensions relative to the activity of the abovementioned museum institute during the direction of Giuseppe Dalla Vedova (1875-1877) and of Antonio Labriola (1877-1893). We will try to prove, between other things, like the comparative studies, carried out by Labriola in the Seventies and Eighties, must be inserted and necessarily understood in the area of the museum experience.

L’obiettivo di questo saggio, che si inserisce organicamente nel lavoro di ricerca che l’autore porta avanti ormai da alcuni anni sul Museo d’Istruzione e di Educazione, è quello di offrire un contributo originale alla storia degli studi comparativi in educazione nell’Italia del secondo Ottocento. A tal fine, si focalizzerà l’attenzione sulle dimensioni comparative relative all’attività del suddetto istituto museale durante la direzione di Giuseppe Dalla Vedova (1875-1877) e Antonio Labriola (1877-1893). Si cercherà di dimostrare, tra le altre cose, come gli studi comparativi compiuti da Labriola negli anni Settanta e dell’Ottocento Ottanta vadano necessariamente inseriti e compresi nel quadro dell'esperienza museale.

Sanzo, A. (2017). Un Museo comparativo? Contributo per una storia degli studi comparativi in educazione nell’Italia del secondo Ottocento. I PROBLEMI DELLA PEDAGOGIA, 1(LXIII), 191-238.

Un Museo comparativo? Contributo per una storia degli studi comparativi in educazione nell’Italia del secondo Ottocento

Alessandro Sanzo
2017-01-01

Abstract

L’obiettivo di questo saggio, che si inserisce organicamente nel lavoro di ricerca che l’autore porta avanti ormai da alcuni anni sul Museo d’Istruzione e di Educazione, è quello di offrire un contributo originale alla storia degli studi comparativi in educazione nell’Italia del secondo Ottocento. A tal fine, si focalizzerà l’attenzione sulle dimensioni comparative relative all’attività del suddetto istituto museale durante la direzione di Giuseppe Dalla Vedova (1875-1877) e Antonio Labriola (1877-1893). Si cercherà di dimostrare, tra le altre cose, come gli studi comparativi compiuti da Labriola negli anni Settanta e dell’Ottocento Ottanta vadano necessariamente inseriti e compresi nel quadro dell'esperienza museale.
This essay is part of a research project that the author carries ahead by now some years on the Museum of Instruction and Education. The aim of this paper is to offer an original contribution to the history of the comparative studies in education of the second Eight hundred in Italy. Therefore the attention will be focused on the comparative dimensions relative to the activity of the abovementioned museum institute during the direction of Giuseppe Dalla Vedova (1875-1877) and of Antonio Labriola (1877-1893). We will try to prove, between other things, like the comparative studies, carried out by Labriola in the Seventies and Eighties, must be inserted and necessarily understood in the area of the museum experience.
Sanzo, A. (2017). Un Museo comparativo? Contributo per una storia degli studi comparativi in educazione nell’Italia del secondo Ottocento. I PROBLEMI DELLA PEDAGOGIA, 1(LXIII), 191-238.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/324464
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact