Sul testo della Passio Petri et Pauli: alcune varianti riconsiderate