Il malessere del cittadino globale: la vita nuda e i diritti negati