Saggio introduttivo del Dossier Butoh-fu. Dance and Words, a cura di Samantha Marenzi. L’eredità del fondatore del Butoh, Tatsumi Hijikata, è un esempio della natura eterogenea degli archivi di danza. Il suo rapporto con la scrittura, oltre che con la letteratura, ha a che fare con la sua biografia intellettuale, e con la rete di relazioni che nutre la sua creazione di una nuova danza, che significa nuovi movimenti, nuovi argomenti, nuovi metodi, nuove fonti di ispirazione, nuovi modelli, nuove strategie produttive, nuovi schemi di rapporto con gli spettatori, nuova estetica, nuove forme di collaborazione con altri artisti, nuova pedagogia. E anche, una nuova lingua, che è sia lingua poetica sia lingua di lavoro. Le parole non descrivono né spiegano, ma agiscono sul lavoro corporeo e si lasciano trasformare da questo. Il saggio indaga il rapporto tra danza e parola nell’esperienza di Hijikata, esponendo le linee del Dossier Butoh-fu, ideato e curato dall’autrice, che ha coinvolto le figure più autorevoli della danza, degli archivi e degli studi sul Butoh per riflettere sull’eredità, sia materiale che immateriale, di Tatsumi Hijikata.

Marenzi, S. (2016). Dance and words. Introduction. TEATRO E STORIA, 37, 51-64.

Dance and words. Introduction

samantha marenzi
2016-01-01

Abstract

Saggio introduttivo del Dossier Butoh-fu. Dance and Words, a cura di Samantha Marenzi. L’eredità del fondatore del Butoh, Tatsumi Hijikata, è un esempio della natura eterogenea degli archivi di danza. Il suo rapporto con la scrittura, oltre che con la letteratura, ha a che fare con la sua biografia intellettuale, e con la rete di relazioni che nutre la sua creazione di una nuova danza, che significa nuovi movimenti, nuovi argomenti, nuovi metodi, nuove fonti di ispirazione, nuovi modelli, nuove strategie produttive, nuovi schemi di rapporto con gli spettatori, nuova estetica, nuove forme di collaborazione con altri artisti, nuova pedagogia. E anche, una nuova lingua, che è sia lingua poetica sia lingua di lavoro. Le parole non descrivono né spiegano, ma agiscono sul lavoro corporeo e si lasciano trasformare da questo. Il saggio indaga il rapporto tra danza e parola nell’esperienza di Hijikata, esponendo le linee del Dossier Butoh-fu, ideato e curato dall’autrice, che ha coinvolto le figure più autorevoli della danza, degli archivi e degli studi sul Butoh per riflettere sull’eredità, sia materiale che immateriale, di Tatsumi Hijikata.
Marenzi, S. (2016). Dance and words. Introduction. TEATRO E STORIA, 37, 51-64.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/328724
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact