Figure del desiderio e della paura nel cinema di Jean Vigo La figura di Jean Vigo viene, ancor oggi, interpretata attraverso una dicotomia caratteristica che congiunge la maledizione con la santificazione. In realtà, il suo cinema è pervaso da una dialettica costitutiva che implica il desiderio e la mancanza (L’Atalante), l’oppressione e la liberazione (Zéro de conduite), la sfida e l’armonia (Taris), il lirismo e il grottesco (À propos de Nice). Il saggio vuole attraversare la filmografia del regista concentrandosi sul motivo del corpo: fulcro iconografico e generativo delle dinamiche del desiderio e della paura in relazione ai vincoli gerarchici, sociali e spaziali. Figures of desire and fear in Jean Vigo’s cinema The figure of Jean Vigo is, even today, interpreted through a characteristic dichotomy that connects the curse with sanctification. In fact, his cinema is pervaded by a constitutive dialectic that implies desire and lack (L'Atalante), oppression and liberation (Zéro de conduite), challenge and harmony (Taris), lyricism and grotesque (À propos de Nice). The article examines the filmography of the director focusing on the motif of the body: iconographic and generative fulcrum of the dynamics of desire and fear in relation to hierarchical, social and spatial constraints.

Ravesi, G. (2018). Forme del desiderio e della paura nel cinema di Jean Vigo. FATA MORGANA, 34(Paura), 165-173.

Forme del desiderio e della paura nel cinema di Jean Vigo

Giacomo Ravesi
2018

Abstract

Figure del desiderio e della paura nel cinema di Jean Vigo La figura di Jean Vigo viene, ancor oggi, interpretata attraverso una dicotomia caratteristica che congiunge la maledizione con la santificazione. In realtà, il suo cinema è pervaso da una dialettica costitutiva che implica il desiderio e la mancanza (L’Atalante), l’oppressione e la liberazione (Zéro de conduite), la sfida e l’armonia (Taris), il lirismo e il grottesco (À propos de Nice). Il saggio vuole attraversare la filmografia del regista concentrandosi sul motivo del corpo: fulcro iconografico e generativo delle dinamiche del desiderio e della paura in relazione ai vincoli gerarchici, sociali e spaziali. Figures of desire and fear in Jean Vigo’s cinema The figure of Jean Vigo is, even today, interpreted through a characteristic dichotomy that connects the curse with sanctification. In fact, his cinema is pervaded by a constitutive dialectic that implies desire and lack (L'Atalante), oppression and liberation (Zéro de conduite), challenge and harmony (Taris), lyricism and grotesque (À propos de Nice). The article examines the filmography of the director focusing on the motif of the body: iconographic and generative fulcrum of the dynamics of desire and fear in relation to hierarchical, social and spatial constraints.
Ravesi, G. (2018). Forme del desiderio e della paura nel cinema di Jean Vigo. FATA MORGANA, 34(Paura), 165-173.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/329860
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact