In base all’ultimo rapporto OCSE-PISA sulla motivazione allo studio, le relazioni tra pari e con gli insegnanti, e la vita fuori dalla scuola dei quindi-cenni che hanno partecipato alla rilevazione 2015, i dati riguardanti il nostro paese, ancora una volta, non appaiono confortanti. I ragazzi italiani sono più ansiosi (56% contro il 36 % della media OCSE) e sono considerati consuma-tori “estremi” di Internet (165 minuti al giorno contro 146 della media OCSE). Questa tipologia di fruizione della rete comporta tendenzialmente ri-sultati peggiori a scuola, maggiore probabilità di saltare le lezioni e arrivare in ritardo, minori probabilità di pensare di conseguire una laurea o un diploma universitario.

Poce, A. (2017). Tecnologia critica. Computer e salute. CADMO(1), 119-122 [10.3280/CAD2017-001011].

Tecnologia critica. Computer e salute

antonella poce
2017

Abstract

In base all’ultimo rapporto OCSE-PISA sulla motivazione allo studio, le relazioni tra pari e con gli insegnanti, e la vita fuori dalla scuola dei quindi-cenni che hanno partecipato alla rilevazione 2015, i dati riguardanti il nostro paese, ancora una volta, non appaiono confortanti. I ragazzi italiani sono più ansiosi (56% contro il 36 % della media OCSE) e sono considerati consuma-tori “estremi” di Internet (165 minuti al giorno contro 146 della media OCSE). Questa tipologia di fruizione della rete comporta tendenzialmente ri-sultati peggiori a scuola, maggiore probabilità di saltare le lezioni e arrivare in ritardo, minori probabilità di pensare di conseguire una laurea o un diploma universitario.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/331666
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact