Il Consiglio di Stato in Plenaria affronta - senza risolverlo del tutto - il problema della compensatio lucri cum damno, sul quale è imminente la decisione attesa dalla Cassazione a Sezioni Unite. E mutando il proprio trentennale orientamento, sancisce il divieto di cumulo di equo indennizzo e risarcimento. Il commento evidenzia le profonde divergenze interpretative che caratterizzano il contesto in cui la pronuncia si inserisce e le ragioni per le quali essa appare condivisibile nell’esito, non anche nella motivazione.

Bellisario, E. (2018). Divieto di cumulo fra equo indennizzo e risarcimento del danno. IL CORRIERE GIURIDICO(4), 523-530.

Divieto di cumulo fra equo indennizzo e risarcimento del danno

Bellisario
2018-01-01

Abstract

Il Consiglio di Stato in Plenaria affronta - senza risolverlo del tutto - il problema della compensatio lucri cum damno, sul quale è imminente la decisione attesa dalla Cassazione a Sezioni Unite. E mutando il proprio trentennale orientamento, sancisce il divieto di cumulo di equo indennizzo e risarcimento. Il commento evidenzia le profonde divergenze interpretative che caratterizzano il contesto in cui la pronuncia si inserisce e le ragioni per le quali essa appare condivisibile nell’esito, non anche nella motivazione.
Bellisario, E. (2018). Divieto di cumulo fra equo indennizzo e risarcimento del danno. IL CORRIERE GIURIDICO(4), 523-530.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/335356
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact