“Cose pubbliche”, beni comuni e shared space. Tre lemmi per la democrazia