La morte e il morire: un problema tecnico o una questione di senso?