Il recente lavoro che Luigi Ferrajoli ha dedicato all’opera di Kelsen è doppiamente interessante e importante: per un verso per la precisione analitica con cui Ferrajoli ricostruisce e critica numerose tesi kelseniane (e si tratta nella maggior parte dei casi di tesi affatto centrali nell’impianto giusfilosofico di Kelsen); e per altro verso perché Ferrajoli usa abilmente i limiti delle (o di alcune) tesi kelseniane, così come portati allo scoperto nella pars destruens, per far emergere le proprie tesi teoriche e filosofiche.

Pino, G. (2018). Tre aporie (e qualche altra perplessità) nell'opera di Luigi Ferrajoli. ANALISI E DIRITTO, 1/2018, 129-150.

Tre aporie (e qualche altra perplessità) nell'opera di Luigi Ferrajoli

Pino Giorgio
2018-01-01

Abstract

Il recente lavoro che Luigi Ferrajoli ha dedicato all’opera di Kelsen è doppiamente interessante e importante: per un verso per la precisione analitica con cui Ferrajoli ricostruisce e critica numerose tesi kelseniane (e si tratta nella maggior parte dei casi di tesi affatto centrali nell’impianto giusfilosofico di Kelsen); e per altro verso perché Ferrajoli usa abilmente i limiti delle (o di alcune) tesi kelseniane, così come portati allo scoperto nella pars destruens, per far emergere le proprie tesi teoriche e filosofiche.
Pino, G. (2018). Tre aporie (e qualche altra perplessità) nell'opera di Luigi Ferrajoli. ANALISI E DIRITTO, 1/2018, 129-150.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/339520
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact