Dal pathos della contingenza all'ethos della responsabilità: naturalismo e "umanismo radicale " in W. James