The Regulation (EU) 2016/679 on the protection of natural persons with regard to the processing of personal data and on the free movement of such data, further weakened the role of the data subject’s consent to the processing and free circulation of his personal data, equated and even exceeded by the hypotheses in which such consent is no longer necessary. On the other hand, the new European rules introduce and/or reiterate, with more details, some forms of protection of self-determination concerning the personal data and, in particular, a right to object to the processing of personal data and decisions based on exclusively automated processing, including profiling. These protections represent the real test of the residual sphere of autonomy of the individual existences with respect to the phenomena of the s.c. Big Data and of the s.c. ‘Dictatorship of the algorithm’.

Il Regolamento (UE) 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati, ha ulteriormente indebolito il ruolo del consenso dell’interessato rispetto al trattamento e alla circolazione dei suoi dati personali, che risulta parificato e finanche superato dalle ipotesi in cui tale consenso non è più necessario. Per altro verso, la nuova disciplina europea introduce e/o ribadisce, con maggiori specificazioni, alcune forme di tutela della autodeterminazione informativa e, segnatamente, un diritto di opposizione al trattamento dei dati personali e alle decisioni basate su trattamenti esclusivamente automatizzati, ivi inclusa la profilazione. Tali tutele rappresentano il vero banco di prova della residua sfera di autonomia delle esistenze individuali rispetto ai fenomeni dei c.d. Big Data e della c.d. ‘dittatura dell’algoritmo’.

Torino, R. (2019). Il diritto di opposizione al trattamento dei dati personali e il diritto a non essere sottoposti a decisioni basate su trattamenti automatizzati e alla profilazione nel Regolamento (UE) 2016/679. LA CITTADINANZA EUROPEA, XV(2), 45-72.

Il diritto di opposizione al trattamento dei dati personali e il diritto a non essere sottoposti a decisioni basate su trattamenti automatizzati e alla profilazione nel Regolamento (UE) 2016/679

raffaele torino
2019

Abstract

Il Regolamento (UE) 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati, ha ulteriormente indebolito il ruolo del consenso dell’interessato rispetto al trattamento e alla circolazione dei suoi dati personali, che risulta parificato e finanche superato dalle ipotesi in cui tale consenso non è più necessario. Per altro verso, la nuova disciplina europea introduce e/o ribadisce, con maggiori specificazioni, alcune forme di tutela della autodeterminazione informativa e, segnatamente, un diritto di opposizione al trattamento dei dati personali e alle decisioni basate su trattamenti esclusivamente automatizzati, ivi inclusa la profilazione. Tali tutele rappresentano il vero banco di prova della residua sfera di autonomia delle esistenze individuali rispetto ai fenomeni dei c.d. Big Data e della c.d. ‘dittatura dell’algoritmo’.
The Regulation (EU) 2016/679 on the protection of natural persons with regard to the processing of personal data and on the free movement of such data, further weakened the role of the data subject’s consent to the processing and free circulation of his personal data, equated and even exceeded by the hypotheses in which such consent is no longer necessary. On the other hand, the new European rules introduce and/or reiterate, with more details, some forms of protection of self-determination concerning the personal data and, in particular, a right to object to the processing of personal data and decisions based on exclusively automated processing, including profiling. These protections represent the real test of the residual sphere of autonomy of the individual existences with respect to the phenomena of the s.c. Big Data and of the s.c. ‘Dictatorship of the algorithm’.
Torino, R. (2019). Il diritto di opposizione al trattamento dei dati personali e il diritto a non essere sottoposti a decisioni basate su trattamenti automatizzati e alla profilazione nel Regolamento (UE) 2016/679. LA CITTADINANZA EUROPEA, XV(2), 45-72.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/346545
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact