Di diritti e altre cose strane. Una replica