We welcome that authors such as Blanchard and Summers believe it is time for a change in the analysis of the functioning of economic systems. On the other hand, while in respect to the alternative between "evolution" and "revolution" proposed by them we would definitely opt for the latter, in our view the rethinking required is even greater than the authors contemplate. Strong theoretical as well as empirical reasons call for the total abandonment of the idea, typical of traditional analysis, that in a market economy there are forces capable of maintaining activity levels close to the "potential product", with consequent implications for economic policy, and in particular fiscal policy. JEL codes: D33, E11, E24, E62

E’ a nostro avviso positivo che autori come Blanchard e Summers giudichino necessario un cambiamento nell’analisi del funzionamento dei sistemi economici, e mentre rispetto all’alternativa tra “evoluzione” e “rivoluzione” da essi prospettata opteremmo certamente per la seconda, riteniamo che il rinnovamento richiesto sia di grado ancora superiore a quanto gli autori contemplino. Forti ragioni teoriche, oltre che empiriche, spingono ad abbandonare definitivamente l’idea, propria dell’analisi tradizionale, secondo cui in un’economia di mercato esisterebbero forze in grado di mantenere i livelli di attività vicini al “prodotto potenziale”, con le conseguenti implicazioni per la politica economica, e in particolare fiscale. JEL codes: D33, E11, E24, E62

Ciccone, R., Stirati, A. (2019). Blanchard e Summers: rivoluzione o conservazione?. MONETA E CREDITO, 72(287, settembre 2019), 207-218 [10.13133/2037-3643_72.287_4].

Blanchard e Summers: rivoluzione o conservazione?

Roberto Ciccone;Antonella Stirati
2019

Abstract

E’ a nostro avviso positivo che autori come Blanchard e Summers giudichino necessario un cambiamento nell’analisi del funzionamento dei sistemi economici, e mentre rispetto all’alternativa tra “evoluzione” e “rivoluzione” da essi prospettata opteremmo certamente per la seconda, riteniamo che il rinnovamento richiesto sia di grado ancora superiore a quanto gli autori contemplino. Forti ragioni teoriche, oltre che empiriche, spingono ad abbandonare definitivamente l’idea, propria dell’analisi tradizionale, secondo cui in un’economia di mercato esisterebbero forze in grado di mantenere i livelli di attività vicini al “prodotto potenziale”, con le conseguenti implicazioni per la politica economica, e in particolare fiscale. JEL codes: D33, E11, E24, E62
We welcome that authors such as Blanchard and Summers believe it is time for a change in the analysis of the functioning of economic systems. On the other hand, while in respect to the alternative between "evolution" and "revolution" proposed by them we would definitely opt for the latter, in our view the rethinking required is even greater than the authors contemplate. Strong theoretical as well as empirical reasons call for the total abandonment of the idea, typical of traditional analysis, that in a market economy there are forces capable of maintaining activity levels close to the "potential product", with consequent implications for economic policy, and in particular fiscal policy. JEL codes: D33, E11, E24, E62
Ciccone, R., Stirati, A. (2019). Blanchard e Summers: rivoluzione o conservazione?. MONETA E CREDITO, 72(287, settembre 2019), 207-218 [10.13133/2037-3643_72.287_4].
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Ciccone & Stirati_Blanchard e Summers_rivoluzione o conservazione.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: DRM non definito
Dimensione 402.41 kB
Formato Adobe PDF
402.41 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/355037
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact