The article presents the results of educating children in the outdoor learning experience. Teachers and parents are persuaded that the idea and the practice of the forest school give tangible proofs as a new and positive model of teaching for the benefit of the integral development of children. Scientists are discussing the empirical evidence to evaluate the possible cultural relevance of the proposal and its integration in the formal system of education.

L’interesse crescente per l’outdoor education, quale modello formativo presente nella scuola italiana, invita ad approfondire gli studi e la ricerca sulle forme di realizzazione della rinnovata proposta pedagogica. Insegnanti e genitori scelgono un percorso nel quale i bambini apprendono in un contesto aperto a diretto contatto con la natura, gli animali, la vita quotidiana fuori della classe. L’idea secondo la quale questo modo di educare sia effettivamente rispettoso dei bisogni di crescita dell’infanzia sta diventando convinzione diffusa. La riflessione su alcuni dati empirici invita a ripensare la fondatezza pedagogica e didattica dell’educare nel prato, nel bosco, nel mare. Presentiamo i primi risultati che narrano i progressi dei bambini che hanno trascorso un anno scolastico nella scuola senza pareti e ci interroghiamo sull’impatto culturale del modello.

Chistolini, S. (2019). Scuola all’Aperto e Scuola nel Bosco. Analisi preliminare in tre scuole dell’Infanzia comunali di Roma. QUALEDUCAZIONE, 37(95), 28-42.

Scuola all’Aperto e Scuola nel Bosco. Analisi preliminare in tre scuole dell’Infanzia comunali di Roma

Sandra Chistolini
2019

Abstract

L’interesse crescente per l’outdoor education, quale modello formativo presente nella scuola italiana, invita ad approfondire gli studi e la ricerca sulle forme di realizzazione della rinnovata proposta pedagogica. Insegnanti e genitori scelgono un percorso nel quale i bambini apprendono in un contesto aperto a diretto contatto con la natura, gli animali, la vita quotidiana fuori della classe. L’idea secondo la quale questo modo di educare sia effettivamente rispettoso dei bisogni di crescita dell’infanzia sta diventando convinzione diffusa. La riflessione su alcuni dati empirici invita a ripensare la fondatezza pedagogica e didattica dell’educare nel prato, nel bosco, nel mare. Presentiamo i primi risultati che narrano i progressi dei bambini che hanno trascorso un anno scolastico nella scuola senza pareti e ci interroghiamo sull’impatto culturale del modello.
The article presents the results of educating children in the outdoor learning experience. Teachers and parents are persuaded that the idea and the practice of the forest school give tangible proofs as a new and positive model of teaching for the benefit of the integral development of children. Scientists are discussing the empirical evidence to evaluate the possible cultural relevance of the proposal and its integration in the formal system of education.
Chistolini, S. (2019). Scuola all’Aperto e Scuola nel Bosco. Analisi preliminare in tre scuole dell’Infanzia comunali di Roma. QUALEDUCAZIONE, 37(95), 28-42.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/360450
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact