recenzione. a Vittorio Formentin, Una lettera mercantile in volgare romanesco della fine del Trecento (in «Lingua e stile», LIII, 2018)