The paper is an overview of citizenship education in the United States. Starting from the question of the academic preparation of the principals as school leaders, and understanding the status of School of methods where the profile of principals should merge the formal preparation with the great the expectation of civic life. The gap between public and private school education is relevant even though both are part of the national system of education. The United States education system is decentralized at the state level. There are 50 states and 50 different education systems. Education is not part of the United States Constitution; it is the responsibility of each State. Every state has a different policy for citizenship education and it usually covered under the term of “Civic Education”. Interestingly, 22 states include the study of economics with the study of civics and economic content is included with civic education content in the subject areas of Social Studies or History. The Italian concept of active citizenship seems to be more humanistic and more inclusive. It includes things like inter-cultural aspects and human rights issues. It focuses on the overall wellbeing of the child within a community, within a country, and within a continent. It is more inclusive in its scope than the technocratic view of citizenship presented in the United States. The US concept of citizenship has become increasingly technical, focused on the function of government and facts about things like the United States Constitution. In some ways, it has been narrowed to a focus on individual rights. The rights of the individual seem to take precedence over what is best for society overall. The ideas of economic freedom and economic competitiveness have increasingly become part of the discussion of citizenship and civics education in the United States. There is more of a focus on how the individual citizen can add to the economic output of the country and how a strong economy is an important part of civic life.

L’articolo è una panoramica dell’educazione alla cittadinanza negli Stati Uniti, a partire dalla questione della preparazione accademica del dirigente scolastico fino ad arrivare alla comprensione dello status delle scuole di metodo in cui il profilo dei presidi dovrebbe unire la preparazione formale con la grande aspettativa di educare alla vita civile. Il divario tra istruzione scolastica pubblica e privata è rilevante anche se entrambi fanno parte del sistema educativo nazionale. Il sistema educativo degli Stati Uniti è decentralizzato a livello statale. Ci sono 50 Stati e 50 diversi sistemi educativi. L’istruzione non fa parte della Costituzione degli Stati Uniti; ogni Stato ha una sua responsabilità in materia e adotta una politica diversa per l’educazione alla cittadinanza, ovvero per quella che generalmente si chiama “educazione civica”. È interessante notare come in 22 Stati l’educazione civica comprenda lo studio dell’economia ed ambedue sono parte degli Studi sociali e della Storia. Il concetto italiano di cittadinanza attiva sembra essere più umanistico e più inclusivo. Comprende l’intercultura e le questioni relative ai diritti umani. Si concentra sul benessere generale del bambino all’interno di una comunità, di un Paese e di un continente. È più inclusivo nella sua portata rispetto alla visione tecnocratica della cittadinanza presentata negli Stati Uniti. Il concetto statunitense di cittadinanza è piuttosto tecnico, si concentra sullo studio della funzione del governo e sulla conoscenza mnemonica della Costituzione degli Stati Uniti. Nella costruzione del concetto di cittadinanza e di educazione civica prevale l’attenzione sui diritti individuali, sulla libertà economica e la competitività, mentre è emarginata l’idea del bene comune e di ciò che è migliore per la società considerata nel suo complesso. Il cittadino responsabile è quello che contribuisce alla crescita economica e comprende come la vita civile possa realizzarsi solo in una economia forte.

Chistolini, S. (2019). Cittadinanza e diritto all’educazione negli USA, in S. Chistolini, C. H. Tienken, Cittadinanza e diritto all’educazione negli Stati Uniti/Citizenship Education and the Right to an Education in the United States. IL NODO, XXIII(49), 25-45.

Cittadinanza e diritto all’educazione negli USA, in S. Chistolini, C. H. Tienken, Cittadinanza e diritto all’educazione negli Stati Uniti/Citizenship Education and the Right to an Education in the United States

Sandra Chistolini
2019

Abstract

L’articolo è una panoramica dell’educazione alla cittadinanza negli Stati Uniti, a partire dalla questione della preparazione accademica del dirigente scolastico fino ad arrivare alla comprensione dello status delle scuole di metodo in cui il profilo dei presidi dovrebbe unire la preparazione formale con la grande aspettativa di educare alla vita civile. Il divario tra istruzione scolastica pubblica e privata è rilevante anche se entrambi fanno parte del sistema educativo nazionale. Il sistema educativo degli Stati Uniti è decentralizzato a livello statale. Ci sono 50 Stati e 50 diversi sistemi educativi. L’istruzione non fa parte della Costituzione degli Stati Uniti; ogni Stato ha una sua responsabilità in materia e adotta una politica diversa per l’educazione alla cittadinanza, ovvero per quella che generalmente si chiama “educazione civica”. È interessante notare come in 22 Stati l’educazione civica comprenda lo studio dell’economia ed ambedue sono parte degli Studi sociali e della Storia. Il concetto italiano di cittadinanza attiva sembra essere più umanistico e più inclusivo. Comprende l’intercultura e le questioni relative ai diritti umani. Si concentra sul benessere generale del bambino all’interno di una comunità, di un Paese e di un continente. È più inclusivo nella sua portata rispetto alla visione tecnocratica della cittadinanza presentata negli Stati Uniti. Il concetto statunitense di cittadinanza è piuttosto tecnico, si concentra sullo studio della funzione del governo e sulla conoscenza mnemonica della Costituzione degli Stati Uniti. Nella costruzione del concetto di cittadinanza e di educazione civica prevale l’attenzione sui diritti individuali, sulla libertà economica e la competitività, mentre è emarginata l’idea del bene comune e di ciò che è migliore per la società considerata nel suo complesso. Il cittadino responsabile è quello che contribuisce alla crescita economica e comprende come la vita civile possa realizzarsi solo in una economia forte.
The paper is an overview of citizenship education in the United States. Starting from the question of the academic preparation of the principals as school leaders, and understanding the status of School of methods where the profile of principals should merge the formal preparation with the great the expectation of civic life. The gap between public and private school education is relevant even though both are part of the national system of education. The United States education system is decentralized at the state level. There are 50 states and 50 different education systems. Education is not part of the United States Constitution; it is the responsibility of each State. Every state has a different policy for citizenship education and it usually covered under the term of “Civic Education”. Interestingly, 22 states include the study of economics with the study of civics and economic content is included with civic education content in the subject areas of Social Studies or History. The Italian concept of active citizenship seems to be more humanistic and more inclusive. It includes things like inter-cultural aspects and human rights issues. It focuses on the overall wellbeing of the child within a community, within a country, and within a continent. It is more inclusive in its scope than the technocratic view of citizenship presented in the United States. The US concept of citizenship has become increasingly technical, focused on the function of government and facts about things like the United States Constitution. In some ways, it has been narrowed to a focus on individual rights. The rights of the individual seem to take precedence over what is best for society overall. The ideas of economic freedom and economic competitiveness have increasingly become part of the discussion of citizenship and civics education in the United States. There is more of a focus on how the individual citizen can add to the economic output of the country and how a strong economy is an important part of civic life.
Chistolini, S. (2019). Cittadinanza e diritto all’educazione negli USA, in S. Chistolini, C. H. Tienken, Cittadinanza e diritto all’educazione negli Stati Uniti/Citizenship Education and the Right to an Education in the United States. IL NODO, XXIII(49), 25-45.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/362467
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact