Il suffisso -ata denominale: dall’italiano antico all’italiano di oggi