Contemplazione e distacco Per una teoria wittgensteiniana del cinema