Uno degli effetti piú noti della collaborazione tra governi nell’attività di repressione degli oppositori e, piú in generale, dei crimini e delle violazioni commessi dai regimi autoritari latinoamericani è stato l’aumento dell’afflusso in Europa, oltre che negli Stati Uniti e in altre aree geografiche, di cittadini latinoamericani costretti a lasciare il proprio paese e impossibilitati a trasferirsi nei paesi limitrofi. Negli anni ottanta e novanta si è configurato poi un diverso tipo di fuga dalla violenza che ha riguardato il centroamerica, legato ai conflitti che hanno visto contrapposti governi autoritari, forze armate e gruppi paramilitari, da una parte, e organizzazioni guerrigliere, dall’altra. La giurisprudenza internazionale sul diritto di asilo ha subito un’evoluzione importante in questo quadro, in particolare negli anni ottanta, attraverso l’adozione della Dichiarazione di Cartagena, che ha fornito un’interpretazione estensiva della definizione di “rifugiato” che tenesse conto delle politiche repressive adottate di recente dai governi dell’area e dei conflitti armati in atto. Un ruolo decisivo nella nascita di una «rete transnazionale di solidarietà» costituita da reti di sostegno a esiliati e rifugiati lo hanno svolto gruppi informali, cioè movimenti, comitati ad hoc, o singole personalità. In questo contesto, assumono grande importanza le pubblicazioni prodotte dagli esuli latinoamericani in altri paesi, spesso allofone, attualmente conservate presso archivi e biblioteche sparse e difficilmente consultabili. La biblioteca della Fondazione Basso costituisce un punto di riferimento fondamentale per le ricerche che ambiscano ad approfondire aspetti relativi all’esilio latinoamericano e, piú in generale, alla storia dei regimi autoritari e dei conflitti armati interni degli anni settanta, ottanta e novanta e a quella delle relazioni transnazionali che hanno coinvolto mondo politico e società civili latinoamericani, statunitensi ed europei.

Fotia, L. (2020). I periodici degli esuli latinoamericani nella biblioteca della Fondazione Basso. IL PONTE, LXXVI(4), 119-131.

I periodici degli esuli latinoamericani nella biblioteca della Fondazione Basso

fotia
2020-01-01

Abstract

Uno degli effetti piú noti della collaborazione tra governi nell’attività di repressione degli oppositori e, piú in generale, dei crimini e delle violazioni commessi dai regimi autoritari latinoamericani è stato l’aumento dell’afflusso in Europa, oltre che negli Stati Uniti e in altre aree geografiche, di cittadini latinoamericani costretti a lasciare il proprio paese e impossibilitati a trasferirsi nei paesi limitrofi. Negli anni ottanta e novanta si è configurato poi un diverso tipo di fuga dalla violenza che ha riguardato il centroamerica, legato ai conflitti che hanno visto contrapposti governi autoritari, forze armate e gruppi paramilitari, da una parte, e organizzazioni guerrigliere, dall’altra. La giurisprudenza internazionale sul diritto di asilo ha subito un’evoluzione importante in questo quadro, in particolare negli anni ottanta, attraverso l’adozione della Dichiarazione di Cartagena, che ha fornito un’interpretazione estensiva della definizione di “rifugiato” che tenesse conto delle politiche repressive adottate di recente dai governi dell’area e dei conflitti armati in atto. Un ruolo decisivo nella nascita di una «rete transnazionale di solidarietà» costituita da reti di sostegno a esiliati e rifugiati lo hanno svolto gruppi informali, cioè movimenti, comitati ad hoc, o singole personalità. In questo contesto, assumono grande importanza le pubblicazioni prodotte dagli esuli latinoamericani in altri paesi, spesso allofone, attualmente conservate presso archivi e biblioteche sparse e difficilmente consultabili. La biblioteca della Fondazione Basso costituisce un punto di riferimento fondamentale per le ricerche che ambiscano ad approfondire aspetti relativi all’esilio latinoamericano e, piú in generale, alla storia dei regimi autoritari e dei conflitti armati interni degli anni settanta, ottanta e novanta e a quella delle relazioni transnazionali che hanno coinvolto mondo politico e società civili latinoamericani, statunitensi ed europei.
Fotia, L. (2020). I periodici degli esuli latinoamericani nella biblioteca della Fondazione Basso. IL PONTE, LXXVI(4), 119-131.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/372395
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact