Molta manualistica, anche di livello elevato, fa leva sostanzialmente sulla prestazione intesa quale panacea per il ripristino di una soglia ideale di successo, dalla quale dovrebbe scaturire anche la «riabilitazione» (usiamo in questo caso il termine secondo l’accezione anglosassone di rehab, per intenderci) personale. Ne è derivata, nel tempo, una retorica dai toni talvolta macchiettistici, pregna di un superomismo d’accatto, confezionato a uso e consumo di certo rampantismo post-yuppy. Su un altro versante, si è andata sviluppando negli ultimi anni una pubblicistica che muove da premesse di segno opposto, attenta e clemente nei confronti delle debolezze e delle fragilità. Questo tipo di impostazione ha il merito di accettare — in linea teorica — la défaillance, di contemplare la possibilità della sconfitta e, soprattutto, di attingere a varie discipline (dall’economia alla psicologia) per sostanziare tale indirizzo «compassionevole». Tuttavia, anche questo filone in alcuni casi giunge paradossalmente alle medesime conclusioni della scuola motivazionale «classica»: siamo esseri imperfetti, abbiamo dei limiti e commettiamo errori, ma se ne diventiamo consapevoli, lavorando duramente su noi stessi, possiamo raggiungere obiettivi impensabili...

Zona, U., De Castro, M. (2020). La crisi come opportunità di crescita personale e premessa per una società inclusiva. In Cambio di passo Itinerari di squadra per una svolta sostenibile nella vita e nel lavoro (pp. 9-36). Trento : Erickson.

La crisi come opportunità di crescita personale e premessa per una società inclusiva

U. Zona;M. De Castro
2020

Abstract

Molta manualistica, anche di livello elevato, fa leva sostanzialmente sulla prestazione intesa quale panacea per il ripristino di una soglia ideale di successo, dalla quale dovrebbe scaturire anche la «riabilitazione» (usiamo in questo caso il termine secondo l’accezione anglosassone di rehab, per intenderci) personale. Ne è derivata, nel tempo, una retorica dai toni talvolta macchiettistici, pregna di un superomismo d’accatto, confezionato a uso e consumo di certo rampantismo post-yuppy. Su un altro versante, si è andata sviluppando negli ultimi anni una pubblicistica che muove da premesse di segno opposto, attenta e clemente nei confronti delle debolezze e delle fragilità. Questo tipo di impostazione ha il merito di accettare — in linea teorica — la défaillance, di contemplare la possibilità della sconfitta e, soprattutto, di attingere a varie discipline (dall’economia alla psicologia) per sostanziare tale indirizzo «compassionevole». Tuttavia, anche questo filone in alcuni casi giunge paradossalmente alle medesime conclusioni della scuola motivazionale «classica»: siamo esseri imperfetti, abbiamo dei limiti e commettiamo errori, ma se ne diventiamo consapevoli, lavorando duramente su noi stessi, possiamo raggiungere obiettivi impensabili...
9788859025405
Zona, U., De Castro, M. (2020). La crisi come opportunità di crescita personale e premessa per una società inclusiva. In Cambio di passo Itinerari di squadra per una svolta sostenibile nella vita e nel lavoro (pp. 9-36). Trento : Erickson.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/376026
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact