Nel caso di appalti “labour intensive”, vale a dire caratterizzati dalla prevalenza delle prestazioni lavorative, ben può ravvisarsi un appalto genuino anche in caso di utilizzo di strumenti di proprietà del committente, nonché di disposizioni impartite dall’appaltante agli ausiliari dell’appaltatore, purché quest’ultimo eserciti il potere organizzativo e direttivo nei confronti dei lavoratori organizzati, così integrando il requisito dell’organizzazione dei mezzi necessari per eseguire l’appalto, previsto dall’art. 29, comma 1, d.lgs. 276/2003.

Pisani, L. (2019). Rilevanza e contenuto del potere direttivo negli appalti labour intensive. MASSIMARIO DI GIURISPRUDENZA DEL LAVORO.

Rilevanza e contenuto del potere direttivo negli appalti labour intensive

Pisani Luca
2019

Abstract

Nel caso di appalti “labour intensive”, vale a dire caratterizzati dalla prevalenza delle prestazioni lavorative, ben può ravvisarsi un appalto genuino anche in caso di utilizzo di strumenti di proprietà del committente, nonché di disposizioni impartite dall’appaltante agli ausiliari dell’appaltatore, purché quest’ultimo eserciti il potere organizzativo e direttivo nei confronti dei lavoratori organizzati, così integrando il requisito dell’organizzazione dei mezzi necessari per eseguire l’appalto, previsto dall’art. 29, comma 1, d.lgs. 276/2003.
Pisani, L. (2019). Rilevanza e contenuto del potere direttivo negli appalti labour intensive. MASSIMARIO DI GIURISPRUDENZA DEL LAVORO.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/377317
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact