Beethoven e Mendelssohn nel pensiero di Adolf Bernhard Marx