Il demansionamento del lavoratore ed i suoi effetti sul sinallagma contrattuale (nota a Cass. 9 maggio 2007 n. 10549)