Il contributo intende ricapitolare brevemente la questione legata alla possibilità per la Corte costituzionale di concedere misure cautelari nell’ambito dei giudizi sui conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato, mediante l’analisi della normativa di riferimento, caratterizzata dall’assenza di specifiche previsioni normative sul punto, e dell’evoluzione giurisprudenziale verificatasi in materia. L’elaborato si propone, in particolare, di fornire un breve quadro dell’orientamento storicamente espresso dal giudice costituzionale a fronte delle richieste cautelari avanzate dai poteri ricorrenti, fino ad arrivare alla svolta operata con l’ordinanza n. 225 del 2017. Con essa, la Corte giunge finalmente a riconoscere la possibilità di applicare per analogia ai conflitti tra poteri l’art. 40 della l. n. 87 del 1953, che, in relazione ai conflitti tra enti, prevede la possibilità di sospendere gli atti che hanno dato luogo al conflitto. Con riguardo a tale approdo, e prendendo spunto dal caso trattato con la recente ordinanza n. 195 del 2020, l’elaborato si interroga, quindi, sull’ampiezza dell’apertura giurisprudenziale del 2017, e tenta di fornire una risposta alla innovativa questione legata alla possibilità di estendere ai giudizi sui conflitti gli strumenti di tutela cautelare previsti dal codice del processo amministrativo.

Ferracuti, J. (2021). TUTELA CAUTELARE E CONFLITTI TRA POTERI DELLO STATO. VERSO UN’ESTENSIONE DEI RIMEDI CAUTELARI PROPRI DEL PROCESSO AMMINISTRATIVO AI RELATIVI GIUDIZI?. RIVISTA AIC(1/2021), 199-231.

TUTELA CAUTELARE E CONFLITTI TRA POTERI DELLO STATO. VERSO UN’ESTENSIONE DEI RIMEDI CAUTELARI PROPRI DEL PROCESSO AMMINISTRATIVO AI RELATIVI GIUDIZI?

Jacopo Ferracuti
2021

Abstract

Il contributo intende ricapitolare brevemente la questione legata alla possibilità per la Corte costituzionale di concedere misure cautelari nell’ambito dei giudizi sui conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato, mediante l’analisi della normativa di riferimento, caratterizzata dall’assenza di specifiche previsioni normative sul punto, e dell’evoluzione giurisprudenziale verificatasi in materia. L’elaborato si propone, in particolare, di fornire un breve quadro dell’orientamento storicamente espresso dal giudice costituzionale a fronte delle richieste cautelari avanzate dai poteri ricorrenti, fino ad arrivare alla svolta operata con l’ordinanza n. 225 del 2017. Con essa, la Corte giunge finalmente a riconoscere la possibilità di applicare per analogia ai conflitti tra poteri l’art. 40 della l. n. 87 del 1953, che, in relazione ai conflitti tra enti, prevede la possibilità di sospendere gli atti che hanno dato luogo al conflitto. Con riguardo a tale approdo, e prendendo spunto dal caso trattato con la recente ordinanza n. 195 del 2020, l’elaborato si interroga, quindi, sull’ampiezza dell’apertura giurisprudenziale del 2017, e tenta di fornire una risposta alla innovativa questione legata alla possibilità di estendere ai giudizi sui conflitti gli strumenti di tutela cautelare previsti dal codice del processo amministrativo.
Ferracuti, J. (2021). TUTELA CAUTELARE E CONFLITTI TRA POTERI DELLO STATO. VERSO UN’ESTENSIONE DEI RIMEDI CAUTELARI PROPRI DEL PROCESSO AMMINISTRATIVO AI RELATIVI GIUDIZI?. RIVISTA AIC(1/2021), 199-231.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/378416
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact