L’introduzione nel contesto scolastico di un modello di lettura integrato e interdisciplinare risulta essere strategico per sviluppare competenze di lettura complesse che possono contribuire a formare cittadini attivi e consapevoli (Mo- retti, 2017). Allestire un ambiente di apprendimento proponendo libri in formato diverso e introducendo pratiche di lettura in digitale, consente di rispondere ai bisogni formativi individuali degli studenti. Per migliorare la qualità della didattica è necessario rafforzare il profilo dei docenti e valorizzare le loro esperienze formative (Scheerens, 2000; Hattie, 2012). In questo senso risultano essere particolarmente efficaci i percorsi di Ricerca-Formazione (RF) (Magnoler, 2012; Castellana & Benvenuto, 2017; Asquini, 2018; Fiorucci & Moretti, 2019). Il saggio presenta gli esiti di un percorso di R-F che ha coinvolto docenti del primo ciclo di istruzione. Nel percorso sono state approfondite le modalità con cui introdurre un modello di lettura integrato e interdisciplinare, prevedendo in particolare l’utilizzo dei tablet con gli e-book illustrati e interattivi (Morini, 2017; Mifsud & Petrová, 2018; Erstad et al. 2019). Gli esiti della ricerca confermano come il percorso di R-F sia stato strategico per promuovere la consapevolezza dei docenti nella progettazione di interventi volti a promuovere le competenze di lettura e per qualificare i processi di insegnamento-apprendimento.

Morini, A.L. (2020). Competenze di lettura e nuove tecnologie per formare cittadini attivi e consapevoli: gli esiti di un percorso di Ricerca-Formazione.. In M. Fiorucci (a cura di), EDUCAZIONE, COSTITUZIONE, CITTADINANZA Il contributo interdisciplinare degli assegnisti di ricerca (pp. 95-108). Roma : Roma Tre-Press.

Competenze di lettura e nuove tecnologie per formare cittadini attivi e consapevoli: gli esiti di un percorso di Ricerca-Formazione.

arianna lodovica morini
2020

Abstract

L’introduzione nel contesto scolastico di un modello di lettura integrato e interdisciplinare risulta essere strategico per sviluppare competenze di lettura complesse che possono contribuire a formare cittadini attivi e consapevoli (Mo- retti, 2017). Allestire un ambiente di apprendimento proponendo libri in formato diverso e introducendo pratiche di lettura in digitale, consente di rispondere ai bisogni formativi individuali degli studenti. Per migliorare la qualità della didattica è necessario rafforzare il profilo dei docenti e valorizzare le loro esperienze formative (Scheerens, 2000; Hattie, 2012). In questo senso risultano essere particolarmente efficaci i percorsi di Ricerca-Formazione (RF) (Magnoler, 2012; Castellana & Benvenuto, 2017; Asquini, 2018; Fiorucci & Moretti, 2019). Il saggio presenta gli esiti di un percorso di R-F che ha coinvolto docenti del primo ciclo di istruzione. Nel percorso sono state approfondite le modalità con cui introdurre un modello di lettura integrato e interdisciplinare, prevedendo in particolare l’utilizzo dei tablet con gli e-book illustrati e interattivi (Morini, 2017; Mifsud & Petrová, 2018; Erstad et al. 2019). Gli esiti della ricerca confermano come il percorso di R-F sia stato strategico per promuovere la consapevolezza dei docenti nella progettazione di interventi volti a promuovere le competenze di lettura e per qualificare i processi di insegnamento-apprendimento.
979-12-80060-89-1
Morini, A.L. (2020). Competenze di lettura e nuove tecnologie per formare cittadini attivi e consapevoli: gli esiti di un percorso di Ricerca-Formazione.. In M. Fiorucci (a cura di), EDUCAZIONE, COSTITUZIONE, CITTADINANZA Il contributo interdisciplinare degli assegnisti di ricerca (pp. 95-108). Roma : Roma Tre-Press.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/378593
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact