Lockdown e didattica emergenziale. Una criticità non risolta