This paper investigates Dante’s echoes in Luigi Pirandello’s early lyrical works, by analyzing their relationship with the source. Echoes are mainly derived from the first cantica of the Commedia, and the most part of them come from canti I, V, IX, XIII and XXVI. With regard to Inf. V, some quotes in Pirandello’s narrative works – such as the novelle L’Esclusa, Nel gorgo e La signora Speranza) are also analyzed within the context of the late Eighteenth- early Nineteenth Century’s fame of the episode of Paolo and Francesca. Some analogous examples in the works by Giovanni Verga (the novel Il marito di Elena and the novella Né mai né sempre) are pointed out as possible precedents to Pirandello’s treatment of the famous episode.

L’articolo propone una rassegna dei dantismi presenti nella produzione poetica giovanile di Luigi Pirandello, analizzandone il rapporto con la fonte. Si tratta soprattutto di echi provenienti dalla prima cantica della Commedia, segnatamente dai canti I, V, IX, XIII e XXVI. Limitatamente al quinto canto, si segnalano anche alcune reminiscenze nella narrativa pirandelliana (nel romanzo L’Esclusa, nelle novelle Nel gorgo e La signora Speranza), di cui si contestualizza l’impiego anche alla luce della notevole fortuna che arrise, tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, all’episodio di Paolo e Francesca, proponendo alcuni possibili precedenti dell’impiego pirandelliano nell’opera di Giovanni Verga (nel romanzo Il marito di Elena e nella novella Né mai né sempre).

Albi, V. (2019). Echi danteschi in Pirandello poeta e narratore. L'ALIGHIERI, 53, n.s., 77-97.

Echi danteschi in Pirandello poeta e narratore

Albi Veronica
2019-01-01

Abstract

L’articolo propone una rassegna dei dantismi presenti nella produzione poetica giovanile di Luigi Pirandello, analizzandone il rapporto con la fonte. Si tratta soprattutto di echi provenienti dalla prima cantica della Commedia, segnatamente dai canti I, V, IX, XIII e XXVI. Limitatamente al quinto canto, si segnalano anche alcune reminiscenze nella narrativa pirandelliana (nel romanzo L’Esclusa, nelle novelle Nel gorgo e La signora Speranza), di cui si contestualizza l’impiego anche alla luce della notevole fortuna che arrise, tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, all’episodio di Paolo e Francesca, proponendo alcuni possibili precedenti dell’impiego pirandelliano nell’opera di Giovanni Verga (nel romanzo Il marito di Elena e nella novella Né mai né sempre).
This paper investigates Dante’s echoes in Luigi Pirandello’s early lyrical works, by analyzing their relationship with the source. Echoes are mainly derived from the first cantica of the Commedia, and the most part of them come from canti I, V, IX, XIII and XXVI. With regard to Inf. V, some quotes in Pirandello’s narrative works – such as the novelle L’Esclusa, Nel gorgo e La signora Speranza) are also analyzed within the context of the late Eighteenth- early Nineteenth Century’s fame of the episode of Paolo and Francesca. Some analogous examples in the works by Giovanni Verga (the novel Il marito di Elena and the novella Né mai né sempre) are pointed out as possible precedents to Pirandello’s treatment of the famous episode.
Albi, V. (2019). Echi danteschi in Pirandello poeta e narratore. L'ALIGHIERI, 53, n.s., 77-97.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/379551
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact