L’Autore ripercorre la decisione della Corte d’appello di Torino sui riders di Foodora sottolineandone gli aspetti innovativi ed evidenziandone alcune criticità. In particolare, la riflessione si sofferma sul limite della coordinazione al fine di giungere alla distinzione tra collaborazioni ex art. 409, n. 3, c.p.c. e collaborazioni etero-organizzate ex art. 2, comma 1, d.lgs. n. 81/2015. Si indaga, poi, il contenuto e l’applicabilità delle tutele del lavoro subordinato in una prospettiva interna al lavoro autonomo

Verzaro, M. (2019). Riders e tutele: unicuique suum. DIRITTO DI INTERNET(2), 69-76.

Riders e tutele: unicuique suum

Verzaro, Matteo
2019

Abstract

L’Autore ripercorre la decisione della Corte d’appello di Torino sui riders di Foodora sottolineandone gli aspetti innovativi ed evidenziandone alcune criticità. In particolare, la riflessione si sofferma sul limite della coordinazione al fine di giungere alla distinzione tra collaborazioni ex art. 409, n. 3, c.p.c. e collaborazioni etero-organizzate ex art. 2, comma 1, d.lgs. n. 81/2015. Si indaga, poi, il contenuto e l’applicabilità delle tutele del lavoro subordinato in una prospettiva interna al lavoro autonomo
Verzaro, M. (2019). Riders e tutele: unicuique suum. DIRITTO DI INTERNET(2), 69-76.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/381287
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact