Senza corpo non potremmo abitare il mondo, esprimerci e comunicare, ma è il corpo ad assegnare un carattere bifronte alla nostra esistenza.Oggi la radicalizzazione del principio di autonomia ci fa rivendicare sul nostro corpo un diritto assoluto di proprietà. In realtà, non siamo menti che governano corpi totalmente docili ai suoi dettami: la malattia, la fatica, la vecchiaia ne sono una dimostrazione.

Russo, M.T. (2020). Il corpo personale, tra fragilità e pretesa di controllo. Filosofia e Medicina in dialogo sulle contraddizioni della modernità. LA CHIAVE DI SOPHIA, giugno-settembre, 35-37.

Il corpo personale, tra fragilità e pretesa di controllo. Filosofia e Medicina in dialogo sulle contraddizioni della modernità

Russo Maria Teresa
2020

Abstract

Senza corpo non potremmo abitare il mondo, esprimerci e comunicare, ma è il corpo ad assegnare un carattere bifronte alla nostra esistenza.Oggi la radicalizzazione del principio di autonomia ci fa rivendicare sul nostro corpo un diritto assoluto di proprietà. In realtà, non siamo menti che governano corpi totalmente docili ai suoi dettami: la malattia, la fatica, la vecchiaia ne sono una dimostrazione.
Russo, M.T. (2020). Il corpo personale, tra fragilità e pretesa di controllo. Filosofia e Medicina in dialogo sulle contraddizioni della modernità. LA CHIAVE DI SOPHIA, giugno-settembre, 35-37.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
LachiavediSophiaMaria Teresa Russo.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 158.05 kB
Formato Adobe PDF
158.05 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/382695
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact