Massimo Quaini e il Centro Italiano per gli Studi Storico-Geografici