L'articolo prende in considerazione un aspetto trascurato, quale quello della decorazione a stucco, di uno dei protagonisti della Maniera: Pellegrino Tibaldi. L'indagine si concentra sulla prima parte della carriera dell'artista che spazia tra Roma, Bologna e le Marche e analizza il ruolo che anche questo medium ebbe nella diffusione del linguaggio esperito nella cerchia di Perino del Vaga e di Daniele da Volterra e che Pellegrino seppe elaborare personalmente e traghettare fuori dall'Urbe.

Balzarotti, V. (2019). Pellegrino Tibaldi e la decorazione a stucco tra Roma, Bologna e le Marche. HORTI HESPERIDUM, 173-187.

Pellegrino Tibaldi e la decorazione a stucco tra Roma, Bologna e le Marche

balzarotti valentina
2019-01-01

Abstract

L'articolo prende in considerazione un aspetto trascurato, quale quello della decorazione a stucco, di uno dei protagonisti della Maniera: Pellegrino Tibaldi. L'indagine si concentra sulla prima parte della carriera dell'artista che spazia tra Roma, Bologna e le Marche e analizza il ruolo che anche questo medium ebbe nella diffusione del linguaggio esperito nella cerchia di Perino del Vaga e di Daniele da Volterra e che Pellegrino seppe elaborare personalmente e traghettare fuori dall'Urbe.
Balzarotti, V. (2019). Pellegrino Tibaldi e la decorazione a stucco tra Roma, Bologna e le Marche. HORTI HESPERIDUM, 173-187.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/385602
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact