Pellegrino Tibaldi e la decorazione a stucco tra Roma, Bologna e le Marche