Farmaci, dispositivi medici e cosmetici. Il caso del divieto delle “fishlips”,