The essay deals with the image of Italy during the first half of Nineteenth century in the travel writings of some of the most important Romanian authors who, for various reasons, visited the peninsula. The goal is to focus on how Italian culture has been perceived and, above all, how it has influenced the development of contemporary Romanian national identity in its formation phase. The analysis takes into consideration the major events in Romanian history of the time to place those works in their original context. For the Romanians of Nineteenth century, Italy, with its history, language, culture, above all meant the rediscovery of the nation’s ancient cultural roots. In addition to this, the Romanian perception of Italy, as can be read in the texts of the selected travelers, also contained the urge to find, in the places visited, concrete examples that could contribute to the initial development of Romanian lands and, finally, the admiration for the political action of the Kingdom of Sardinia in the process of Italian State formation.

Il saggio affronta l’immagine dell’Italia durante la prima metà del XIX secolo negli scritti di viaggio di alcuni fra i più importanti autori romeni che, a vario titolo, visitarono la penisola. L’obiettivo è di mettere a fuoco in che modo la cultura italiana sia stata recepita e, soprattutto, come abbia influenzato l’elaborazione dell’identità nazionale romena contemporanea nella sua fase di formazione. L’analisi tiene in considerazione i maggiori eventi della storia romena dell’epoca, per collocare quelle opere nel loro contesto originario. Per i romeni del XIX secolo, l’Italia, con la sua storia, la lingua, la cultura, significò soprattutto la riscoperta delle antiche radici culturali della nazione. Accanto a ciò, la percezione romena dell’Italia, così come si può leggere nei testi dei viaggiatori selezionati, racchiudeva in sé anche gli stimoli a trovare, nei luoghi visitati, esempi concreti che potessero contribuire all’incipiente sviluppo delle terre romene e, infine, l’ammirazione per l’azione politica del Piemonte sabaudo nel processo di formazione statale italiana.

D’Alessandri, A. (2021). Viaggiatori romeni in Italia durante il Risorgimento. IL RISORGIMENTO(1), 96-116 [10.3280/RISO2021-001005].

Viaggiatori romeni in Italia durante il Risorgimento

D’Alessandri, Antonio
2021

Abstract

Il saggio affronta l’immagine dell’Italia durante la prima metà del XIX secolo negli scritti di viaggio di alcuni fra i più importanti autori romeni che, a vario titolo, visitarono la penisola. L’obiettivo è di mettere a fuoco in che modo la cultura italiana sia stata recepita e, soprattutto, come abbia influenzato l’elaborazione dell’identità nazionale romena contemporanea nella sua fase di formazione. L’analisi tiene in considerazione i maggiori eventi della storia romena dell’epoca, per collocare quelle opere nel loro contesto originario. Per i romeni del XIX secolo, l’Italia, con la sua storia, la lingua, la cultura, significò soprattutto la riscoperta delle antiche radici culturali della nazione. Accanto a ciò, la percezione romena dell’Italia, così come si può leggere nei testi dei viaggiatori selezionati, racchiudeva in sé anche gli stimoli a trovare, nei luoghi visitati, esempi concreti che potessero contribuire all’incipiente sviluppo delle terre romene e, infine, l’ammirazione per l’azione politica del Piemonte sabaudo nel processo di formazione statale italiana.
The essay deals with the image of Italy during the first half of Nineteenth century in the travel writings of some of the most important Romanian authors who, for various reasons, visited the peninsula. The goal is to focus on how Italian culture has been perceived and, above all, how it has influenced the development of contemporary Romanian national identity in its formation phase. The analysis takes into consideration the major events in Romanian history of the time to place those works in their original context. For the Romanians of Nineteenth century, Italy, with its history, language, culture, above all meant the rediscovery of the nation’s ancient cultural roots. In addition to this, the Romanian perception of Italy, as can be read in the texts of the selected travelers, also contained the urge to find, in the places visited, concrete examples that could contribute to the initial development of Romanian lands and, finally, the admiration for the political action of the Kingdom of Sardinia in the process of Italian State formation.
D’Alessandri, A. (2021). Viaggiatori romeni in Italia durante il Risorgimento. IL RISORGIMENTO(1), 96-116 [10.3280/RISO2021-001005].
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/389176
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact