Concambi di fusione differenziati in presenza di categorie diverse di azioni: una sentenza della Cassazione