Per una ontologia cognitiva pragmatista. Il contributo di G.H. Mead.