«Paladino di niente». Cosa dicono allo storico due recenti pamphlet