Il contributo affronta il tema relativo al ruolo propulsivo della formazione rispetto alla necessità di favorire uno sviluppo sostenibile, come dichiarato nell’Agenda 2030, adottata dalle Nazioni Unite. In particolare si intendono presentare, in parte, i risultati di una ricerca relativa, tra le altre, all’attività di formazione condotta nell’ambito del Forum Nazionale del Terzo Settore (FNTS) e dei Centri di servizio del Volontariato (CSVnet) sulla validazione delle competenze strategiche. Viene posta l’attenzione sulle attività che, oltre alla ricostruzione, su una base di rilevazione statistica e di analisi qualitativa, del quadro complessivo delle competenze strategiche, hanno sviluppato la formazione sulle procedure di riconoscimento e di validazione delle stesse. I risultati confermano che i contesti non formali e informali di apprendimento risultano significativi per la formazione delle competenze e che la fase di accompagnamento nella procedura di validazione rappresenta una questione cruciale, insieme alla predisposizione dei servizi organizzativi ad hoc. Le competenze strategiche costituiscono risorse cruciali per lo svolgimento delle attività legate ai diversi profili professionali e in una prospettiva di apprendimento permanente.

DI RIENZO, P. (2019). Lifelong learning e sviluppo sostenibile. Il ruolo del riconoscimento e della validazione delle competenze strategiche acquisite nei contesti di apprendimento non formali e informali. In G. Aleandri (a cura di), G. Aleandri (pp. 183-196). Roma : RomaTrE-Press.

Lifelong learning e sviluppo sostenibile. Il ruolo del riconoscimento e della validazione delle competenze strategiche acquisite nei contesti di apprendimento non formali e informali

Paolo Di Rienzo
2019

Abstract

Il contributo affronta il tema relativo al ruolo propulsivo della formazione rispetto alla necessità di favorire uno sviluppo sostenibile, come dichiarato nell’Agenda 2030, adottata dalle Nazioni Unite. In particolare si intendono presentare, in parte, i risultati di una ricerca relativa, tra le altre, all’attività di formazione condotta nell’ambito del Forum Nazionale del Terzo Settore (FNTS) e dei Centri di servizio del Volontariato (CSVnet) sulla validazione delle competenze strategiche. Viene posta l’attenzione sulle attività che, oltre alla ricostruzione, su una base di rilevazione statistica e di analisi qualitativa, del quadro complessivo delle competenze strategiche, hanno sviluppato la formazione sulle procedure di riconoscimento e di validazione delle stesse. I risultati confermano che i contesti non formali e informali di apprendimento risultano significativi per la formazione delle competenze e che la fase di accompagnamento nella procedura di validazione rappresenta una questione cruciale, insieme alla predisposizione dei servizi organizzativi ad hoc. Le competenze strategiche costituiscono risorse cruciali per lo svolgimento delle attività legate ai diversi profili professionali e in una prospettiva di apprendimento permanente.
978-88-32136-88-3
DI RIENZO, P. (2019). Lifelong learning e sviluppo sostenibile. Il ruolo del riconoscimento e della validazione delle competenze strategiche acquisite nei contesti di apprendimento non formali e informali. In G. Aleandri (a cura di), G. Aleandri (pp. 183-196). Roma : RomaTrE-Press.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/394086
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact