In questa contributo viene descritto il lavoro finalizzato alla costruzione, sperimentazione e verifica di un dispositivo per l’emersione e la validazione delle competenze strategiche dei quadri e dirigenti del Forum Nazionale del Terzo Settore (FNTS). Il tema si inserisce tra gli studi che puntano al riconoscimento del valore, in particolare per gli adulti, dell’esperienza, come risorsa per l’apprendimento, anche attraverso la riscoperta, da parte dei soggetti in formazione delle conoscenze e competenze, spesso tacite, acquisite nei diversi contesti di vita e di lavoro. Il progetto trova, in effetti, i suoi presupposti nelle strategie di cambiamento proposte dal modello del lifelong learning, nell’accezione condivisa dall’Unione europea e in particolare che sostiene l’importanza della valorizzazione e certificazione delle ovunque acquisiti, in particolare nei cosiddetti contesti non formali e informali di apprendimento. L’attività di sperimentazione si è avvalsa quindi dei risultati di ricerca già scientificamente acquisiti, rispetto a metodi e strumenti per il riconoscimento e validazione delle competenze in, che sono stati del resto mutuati dal sistema francese di riconoscimento e validazione dell'esperienza.

DI RIENZO, P. (2019). Il processo di individuazione e messa in trasparenza delle competenze strategiche. In P. Bertoni (a cura di), Analisi e innovazione dei processi formativi del terzo settore: competenze strategiche dei quadri e dei dirigenti (pp. 156-182). Bologna : Lupetti.

Il processo di individuazione e messa in trasparenza delle competenze strategiche

Paolo Di Rienzo
2019

Abstract

In questa contributo viene descritto il lavoro finalizzato alla costruzione, sperimentazione e verifica di un dispositivo per l’emersione e la validazione delle competenze strategiche dei quadri e dirigenti del Forum Nazionale del Terzo Settore (FNTS). Il tema si inserisce tra gli studi che puntano al riconoscimento del valore, in particolare per gli adulti, dell’esperienza, come risorsa per l’apprendimento, anche attraverso la riscoperta, da parte dei soggetti in formazione delle conoscenze e competenze, spesso tacite, acquisite nei diversi contesti di vita e di lavoro. Il progetto trova, in effetti, i suoi presupposti nelle strategie di cambiamento proposte dal modello del lifelong learning, nell’accezione condivisa dall’Unione europea e in particolare che sostiene l’importanza della valorizzazione e certificazione delle ovunque acquisiti, in particolare nei cosiddetti contesti non formali e informali di apprendimento. L’attività di sperimentazione si è avvalsa quindi dei risultati di ricerca già scientificamente acquisiti, rispetto a metodi e strumenti per il riconoscimento e validazione delle competenze in, che sono stati del resto mutuati dal sistema francese di riconoscimento e validazione dell'esperienza.
9788868742584
DI RIENZO, P. (2019). Il processo di individuazione e messa in trasparenza delle competenze strategiche. In P. Bertoni (a cura di), Analisi e innovazione dei processi formativi del terzo settore: competenze strategiche dei quadri e dei dirigenti (pp. 156-182). Bologna : Lupetti.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/394099
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact